Blog: http://maribarb.ilcannocchiale.it

se...

Molti continuano a ripetere (in modo infingardo) che “se avesse vinto le primarie Renzi invece di Bersani, il risultato elettorale sarebbe stato diverso”. Si lo penso anch’io, ma diverso nel senso che in quel caso (ricordo la posizione di Renzi su pensioni, IMU, art. 18) il PD non avrebbe preso nemmeno la maggioranza alla Camera (come ha preso adesso), perché avrebbe perso anche quei voti di sinistra che ritenevano “voto utile” il voto al PD, i voti cioè di tanti che hanno ritenuto di non poter fare nulla senza il PD, mentre i voti di destra sarebbero comunque andati ai partiti di destra, nessuno si illuda.  Sia chiaro,  la sinistra in Italia è forte, e sarebbe vincente se non fosse così divisa…

 

 

 

Ascolto ieri  Renzi a “che tempo che fa” e sento tra le altre cose  che vorrebbe rottamare anche “la vecchietta che da 20 anni cucina alle feste dell’Unità”  che secondo Floris è una specie ormai scomparsa, estinta (mentre a quanto pare non è estinto l’anticomunismo di "lorsignori"-come li chiamava Fortebraccio..-  che certo non cucinerebbero mai per tutti, ci mancherebbe altro, e che si sentono ironicamente superiori all’umile e fedele  militanza di tanti ).

Ignari di quanta passione e donazione ha costruito un grande partito di massa, che più volte ha salvato il nostro paese, propongono invece un “nuovo che avanza” privo tra l'altro  di carne e sangue, come di plastica, e in definitiva terribilmente noioso. E infatti a metà intervista mi addormento di un sonno profondo, pieno di  “bei sogni” come direbbe Gramellini, pieno -di contro-della bellezza dei nostri sogni.

 

 

 

 

Pubblicato il 10/3/2013 alle 16.39 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web